accedi   |   crea nuovo account

Lontano da te

Giacciono le ombre assetate di mistero
di me ogni parvenza si dilegua al buio vero
le grida di affanno e di nostalgia
sconvolgono il mio cuore che e gia scappato via.
Non ci son piu rondini in quel nido sul soffitto
anche il canto resta muto e si distende al suol sconfitto
e largo il silenzio dei miei sentimenti
che oltre la vita non ha piu tormenti.
Lontano da te si perde il giorno
viene gridando la notte tingendo i suoi colori tutt'intorno
non ho ali per volare, non ho cieli da toccare
sono solo una barca che si perde in fondo al mare
e se spuntera un lacrima mentre raccolgo un fiore
sara solo per confidargli che non ho il tuo amore.

 

2
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 01/10/2013 05:54
    apprezzata complimenti..

2 commenti:

  • sara rota il 26/06/2007 08:50
    Bella la scelta delle rime, ma un po' troppo triste e rassegnata la parte finale...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0