PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Per K.

Mi sono svegliata da bimba
nei tuoi capelli di sole
il mio cuore ha corso
nel cielo dei tuoi occhi
come in un'immensa prateria,
il paradiso per me è il tuo sorriso viperino
che nasconde i dentoni
come i miei...
e il tuo tenero nasino a punta
a volte impertinente
a volte dolce come il petalo di una viola.
Sei il mio rifugio
quando la realtà mi delude,
quando piango fissando una scatola di pillole,
quando intorno a me sento solo indifferenza.
Ti faccio vivere nella notte
storie scritte da me,
a volte metto gioia nei tuoi occhi,
a volte dolore
come una regista invisibile.
Ora la tua immagine è cambiata
mi hai messo un orologio tra le mani
e cerchi di farmi sognare con quello,
ho accettato la sfida,
sto con te ogni secondo
di quel tempo così crudele
che mi ha strappato per sempre
il tuo dolce viso.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0