PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sono ignorante

Io sono un'ignorante con nome e cognome;
in tutto, e me ne assumo torti e ragioni,
ci metto faccia cuore e buona volontà.
In questo fare mi sono adagiato
pure in ortografia mi son rassegnato
però la paura di far brutta figura
mi spinge a fare in modo che non sia
quest'ignoranza mia, anche villanità, arroganza o volgarità.
Allora perchè, spesso mi chiedo,
tanti Studiati, non ignoranti come me
che sanno tutto quel che io non so,
mettono insieme situazioni assurde
dove la Cultura Essenza
diventa quintessenza dell'assenza
di ciò per cui si sentono i più grandi
e pure gli occhi miei (per poco) han preso in giro?.
E qui mi vien d'aiuto
quel fiuto istinto, quasi animale
che spesso azzecca più della cultura
a cui rispetto porto a dismisura
perchè a nessuno venga in mente mai, ecco l'ignorante,
di farmi passar per deficiente o tonto.
Che siam ciuchi o docenti
il bianco è bianco, il nero è nero
anche in mezzo a cento giri di parole
profferite, da bocca forbita e asciutta
o analfabeta, ma secca mai
come quella di un somaro come me.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0