username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il futuro

Una domanda spesso ricorrente
è cosa mai ti aspetti dietro al muro.
Cosa si trovi oltre il tuo presente,
che cosa ti riservi mai il futuro.

È un compito assai arduo da affrontare
dar della vita altrui una previsione.
Io oggi qui mi voglio limitare
a dar del futuro una definizione.

È la continuazione del presente,
è l'estrapolazione del vissuto.
Ciò che un attimo prima è inesistente
ed un momento dopo è già accaduto.

La principale fonte di speranza
e di preoccupazione al tempo stesso
che quanto poi ci resti sia abbastanza
per terminare ciò ch'è in corso adesso.

È il nuovo giorno che sempre t'attende
la sera quando stanco vai a dormire.
L'alba ch'ha dentro sé il sole che splende
ch'alcuna nube potrà mai coprire.

È lui che ti sussurra nell'orecchio,
e ti prega di starlo ad ascoltare,
che non è l'ora di sentirti vecchio
che non è l'ora di lasciarti andare!

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Giuseppe ABBAMONTE il 03/05/2009 09:50
    Grazie a tutti per i gentilissimi commenti.
    Vorrei dire che questa poesia è dedicata a coloro che pensano di non avere un futuro. Perchè sappiano che il futuro c'è o almeno ci può essere sempre. Basta porgere l'orecchio al suo sussurro...
    A presto rileggerci
    Giuseppe
  • Anonimo il 02/05/2009 12:32
    Sei bravissimo... superlativo!
  • Nicola Saracino il 02/05/2009 09:40
    Incastonata in un perfetto schema. N
  • Ivan DeCataldo il 01/05/2009 23:36
    credo che non ci sia un modo migliore per definire il futuro... complimenti davvero
  • Anonimo il 01/05/2009 20:28
    spettacolare, nonchè ottima definizione!
  • Antonio Ereditario il 01/05/2009 19:56
    Veramente molto bella, soprattutto sintatticamente!
  • loretta margherita citarei il 01/05/2009 19:54
    stupenda

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0