PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

ar mejo amico mja, Nicola

Tu sempre me vieni a truvà
quanno faccio lu lavoro mja.
Me guardi,
me dici che me voi bene
e io t'arisponno
che si lu mejo amico mja,
ma pe n'ardro provo amore
e pe lu me friccica er core.
Tu suspiri,
me dici che so bella,
che ciò er fisico e fantasia
pe scrive bene a poesia.
E me lo dici ner dialetto
tuo strano,
caro amico napolitano.
T'abbraccio e te dico che t'amo
come fussi nu fratello maggiore,
tu m'arispunni che tieni a pacenza,
che ner core ciai a speranza
e che de me s'innamurato.
Un po de tristezza m'hai rivelato,
quanno t'ho detto der core mjo impegnato
e nun ce sta niente da fa.
Ma me fai tanta tenerezza,
mentre te faccio na carezza,
te dico, cor in mano er core:
"Nicò, armanemo amici,
a vorde l'amicizia
vale più dell'amore"

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • mauri huis il 19/11/2011 18:01
    ma sei dde roma? ma te possino! comunque brava, piaciuta
  • Donato Delfin8 il 05/05/2009 09:25
    bellissima
  • Anonimo il 05/05/2009 05:20
    grande LO!!!
  • Anonimo il 03/05/2009 08:19
    Che bella dedica Lory...
  • Vincenzo Capitanucci il 03/05/2009 07:14
    A vorde l'amicizia vale più dell'amore...

    Bellissima Loretta... sacrosanta Verità... a volte difficile da digerire... per un animo innamorato...
  • Anonimo il 02/05/2009 22:11
    Bellissima, anche se con l'amore di mezzo difficile essere amici.
  • Fabio Mancini il 02/05/2009 20:50
    Eccomi qui! Ne ho appena finita un'altra! Complimenti, Lorella! Poesia scorrevole e musicale, profonda e amicale. In questo genere poetico, sei sicuramente "Unica". Ciao, Fabio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0