PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sei indelebile

Non voglio vederti!
perchè ritorni davanti ai miei occhi?
perchè non posso evitare almeno questo?
perchè?
perchè devo essere succube del passato?
Voglio che tu te ne vada.
Voglio che sia io l’unica artefice della mia vita.
Voglio soffrire, si
voglio intrecciarmi nelle mie lacrime
bagnate di speranza,
ma non voglio sia tu la molla.
Voglio essere fedele alla mia anima,
non voglio tu soffra,
voglio che tu mi abbandoni
sul mio letto intriso di pianto.
Sento dire di lasciar perdere,
di dimenticare.
Ma io non posso,
se tu non vai via
da questo incubo,
ormai indelebile.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • ciro la ferola il 11/08/2011 12:32
    le "presenze" del passato restano finchè disturbano. Se non ne soffrissi, non le avvertiresti neppure intorno a te. Bisogna imparare a convivere con ciò che siamo stati, nella forma ed essenza che adesso siamo e vogliamo essere.
  • Adamo Musella il 13/04/2010 20:28
    La forza di volontà ci allena alla vita e le cose vissute diventano un ricordo. brava in questa tua. baci Chiara.
  • Giada.. il 24/06/2009 14:26
    un po come dire"ridammi i miei pensieri", bella ^_^
  • Fiscanto. il 07/06/2009 13:48
    Bellissima! Ma molto triste... Leggi il mio aforisma; il vero valore...
    Ciao!!!
  • Chiara Savazzi il 31/05/2009 17:04
    ... il mio non è proprio un incubo..
  • Ugo Mastrogiovanni il 27/05/2009 17:44
    L’incubo, così ben descritto in questi versi, è da sempre molto più frequente nelle donne che negli uomini. Secondo la mitologia, ne venivano perfino possedute fisicamente. Come sostiene Chiara Savazzi, è qualcosa di astratto e concreto nello stesso tempo. È una forma di angoscia che stanca, debilita, toglie il respiro. Per qualcuno è quasi un demone, ma quando prevale la volontà, e il ripetuto “voglio” di Chiara lo conferma, con l’aiuto dell’intelligenza, in breve tempo scompare.
  • do ca il 13/05/2009 10:05
    versi sentiti, di un'intensità unica, intimo ricamo di un'anima... che si cerca.
    Freschezza di linguaggio, ottimo ritmo molto ma molto brava.
    A rileggerti
  • Silvia Lodini il 04/05/2009 17:56
    ti capisco benissimo e il tempo è l'unica medicina, se lui se ne va certo... bella, mi è piaciuta ^^ ciau
  • antonio castaldo il 04/05/2009 06:29
    ... anche questa bella. bravissima.
  • loretta margherita citarei il 03/05/2009 16:14
    bella
  • Vincenzo Capitanucci il 03/05/2009 06:37
    Struggente... bellissima Chiara... voglio essere l'unica Artefice della mia Vita... vivere completamente la mia Anima...

    Aiutami lasciandomi... in un velo di pianto... liberami da questo incubo... indelebile...
  • Anonimo il 03/05/2009 01:04
    molto triste ma bella di chi chi vuole affrontare di petto i prpri problemi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0