PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il Concorde ed il muro del suono

Le mie orecchie hanno un limite di sopportazione
in Un decibel

la mia pazienza è infinità

pur arrabbiandomi difendo il mio Bene d'Amore supremo nella risata rabbiosa di

una ritardata iena

in-nato nel volo d'un presente aereo regalo d'oggi

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Donato Delfin8 il 05/05/2009 08:46
    bella
  • Anna G. Mormina il 04/05/2009 17:59
    ... vola Vincè, ridi Vincè, non arrabbiarti Vincè...
    ps:... Vincè, l'hai poi presa l'aspirina?
  • Anonimo il 04/05/2009 17:07
    Grande capitaine.. resti tu a volare a tale velocità!
  • Anonimo il 04/05/2009 15:55
    bella.. anzii di piu'..
  • Nicola Saracino il 04/05/2009 15:41
    Concordemente abbattuto, il muro fa appello a chi non era d'accordo.
  • loretta margherita citarei il 04/05/2009 15:29
    bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0