accedi   |   crea nuovo account

Quattro Cardini di un ostinato

C'è chi crede Amicizia opportunismo;
per me è un legame ben profondo,
non transitoria intesa d'un sol giorno.
C'è chi crede l'Amore programmato,
per me è un irrazionale afflato,
non artificiale e finalizzato.
C'è chi crede Cultura ostentazione
di gelide nozioni incamerate
per me è interpretare
con intelletto ed intime emozioni.
C'è chi crede Arte qualcosa d'apprendere
per me è solo un gran dono da rendere.
Di certo io son sbagliato
e il grande capo male m'ha plasmato.
E forse morirò povero e pazzo
ma ti guardo e ti dico:
non me ne fotte proprio un...

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • K. Lear il 21/05/2009 17:22
    Forse in questa poesia descrivi la "vita" in fondo, intesa sia come vita reale sia come vitalità.. D'altronde vita e arte (Critica del giudizio di Kant, se non erro) hanno in comune il riuscire a stimolare i nostri ineffabili muscoli spirituali.. Penso che tu stia evocando proprio questa "operazione", con il linguaggio di una persona che parla con se stessa in modo sincero e semplice..
  • Vincenzo Capitanucci il 05/05/2009 21:09
    A. A. A... Cultura cerca... Amicizia... Amore... Arte... ricchi e sani... astenersi...
    Punti cardinali... di una Rosa dei venti... un Amico.. un Amante... un Artista... Un Colto... da morte... non è mai... colto..
    Bravissimo... Aldo... costi quel che... costi... e costa... negli occhi di molti... porto il mio peso...
  • loretta margherita citarei il 05/05/2009 19:31
    ho capito la rima, bravissimo condivido

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0