accedi   |   crea nuovo account

Destinazione? L'infinito

Quando me ne andrò
sarà per sempre, ma
non venite a salutarmi.
Vorrò solo mia moglie
e mia figlia,
se non ha impegni quel momento.
Non amici o colleghi di lavoro
che banalmente, tra una lacrima e l’altra
diranno quanto ero buono…
…i bugiardi.
Non nemici,
che senza lacrime affermeranno:
quanto era stronzo!
Non voglio debitori e creditori,
non voglio i miei fratelli
e nemmeno i miei cognati,
troppa gente e troppe chiacchiere.
Non fate venire mia madre.
Solo io e altri due o tre,
una cosa intima e riservata.
Dopo questo il vero addio,
una pacca sulla bara e si parte.
Destinazione? L’infinito.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Donato Delfin8 il 11/05/2009 10:48
    Bravissimo
  • Antonietta Di Costanzo il 06/05/2009 21:10
    Passavo di qua giusto per chiudere la giornata con una poesia bella per andare a letto avendo qualcosa su cui riflettere, e trovo questa poesia, certo che adesso andare a dormire per me sarà un po' più difficile, mi colpisce la parte finale, io quella chiusura di bara addosso a me proprio non ce la vedo, mi viene la claustrofobia solo a pensarci, devo anche io scrivere qualcosa sulla mio ultimo viaggio, ma questa notte dovrò pensare a dove scegliere di andare di certo non sarà una bara... Complimenti, io penso che il nostro viaggio verso l'infinito comincia qui, quando cerchiamo con delle rime di fermare il senso di quello che siamo, il resto è paradiso? chi sa... chi potrà mai dirlo!
  • Vincenzo Capitanucci il 06/05/2009 14:55
    Qui giace Cesare Righi... Poeta infinito... salito in Cielo... a continuare la sua poesia infinita... potrete continuarla a leggere... in gocce azzurre di pioggia...

    Tocchiamo ferro Cesarone... o qualcosa d'ambi-valente... meglio finire la poesia qui su terra... in gioia infinita...
  • loretta margherita citarei il 06/05/2009 14:28
    concordo, io vorrei essere messa sulla mia collina, ma pensa a campà che a murì c'è tempo!
  • Anonimo il 06/05/2009 11:09
    Cesare mi hai fatto piangere... la tua familia... l'unico bagaglio cheserve per la vita intera!
  • Anonimo il 06/05/2009 11:06
    .. Cesare sei unico.. bravissimo
    Aurora

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0