accedi   |   crea nuovo account

Perchè

Davanti agli occhi
un cielo d'africa e
cento lame di coltelli
tagliano l'orrizzonte
ancora bombe ad Oriente
sputano sangue al sole
per terra ancora civili morti

davanti agli occhi
una donna e una bambina
urlano basta, perchè
chiedono perchè

davanti agli occhi
grida il cielo e morde
le mani di maledetti che
impastano pane e morte

davanti agli occhi
una litania di povera gente
incalza il vento
straniato dal seminar
vana la vita e
stelle clandestine
serrano l'iridi
salpano via dal cielo
sul vascello della vergogna
la notte, ha lasciato appeso al chiodo
sulla parete nera, uno scheletro di bandiera
pace è vita, diceva

davanti agli occhi
miseria umana, dilapidata
la vita tinta nei dipinti
di meraviglie e incanti
accartocciata come foglia di vite seccata

davanti agli occhi
per terra, solo
ossa scarnificate
dalla potenza d'un uomo che
trionfa sul trono del male
cimitero il suo castello
costruito su becere grandezze
e devastante arroganza

davanti agli occhi
una donna, una bambina
implorano al cielo del mondo
che non cè, perchè...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Anonimo il 18/04/2009 17:05
    davvero bella.
  • Marco Vincenti il 24/03/2008 22:08
    Davvero molto bella e vera. Condivido ogni singolo verso di questa bella poesia!
  • augusto villa il 17/10/2007 09:54
    Ricca d'immagini che fan riflettere... Scritta molto bene... Non è facile scrivere di ciò... quindi... Complimenti davvero! Ciao!!!
  • Mauro Bianco il 11/10/2006 07:23
    Perché? che bella domanda... credo che non ci sia risposta, o forse ogni uno di noi ne ha una. L'animo umano può essere capace di fare tante cose meravigliose ma anche tante altre orribili, da coprirsi gli occhi per lo sconcerto. Forse non c'é spiegazione e quel perché rimarrà senza risposta.
  • Argeta Brozi il 07/10/2006 11:36
    Ci sono molte immagini che mi piacciono, ma rivedrei la parte finale, che si può migliorare, cercando di evitare le troppe ripetizioni, perchè se il tuo intento era quello di rappresentare un crescendo di tristezza o angoscia, così facendo è diventata quasi una nenia.
  • miryam maniero il 02/08/2006 14:09
    sai rudy è proprio per la bellezza che la vita ci regala ogni giorno, basta osservare, ci sono delle meraviglie che t'incantano ogni volta che le guardi, solo che poi il male che fa l'uomo è tanto, troppo, stiamo oltrepassando il limite della barbaria umana, e questo silenzio pesante che si respira sta soffocando l'unico bisogno vero per l'uomo e il suo mondo, la pace, l'uomo deve capire che la guerra può solo essere abolita, e basta.. per questo bisogna continuare a dare lei la voce, alla pace, mai farla tacere... grazie di cuore, miryam
  • Rudy Mentale il 31/07/2006 20:04
    Cara Miryam c'è tanto dolore in questi tuoi versi e come non potrebbe... questo tuo "perché" è il grande dilemma dell'esistenza.
    Perché esiste il male? Cos'é male? Cos'é bene? Come uscirne? Già la domanda che sorge spontaneamente é: Come? Almeno per me che m'illudo che l'intelligenza sia un valore aggiunto e non un bene di consumo di fronte alla quale dobbiamo porci responsabilmente.
    Dovremmo essere superiori agli animali ma in questi casi dovremmo vergognarci al loro cospetto.
    Mi consolano le cose belle che certi uomini sono riusciti a fare ed é unicamente a loro che faccio riferimento... per gli altri che non capiscono cos'é e cosa può fare l'odio riesco a provare solo pena.
    Ti abbraccio forte
    Rudy

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0