accedi   |   crea nuovo account

notturno angoscioso(marzo2008)

Notte maledettamente bastarda,
conseguenza di un giorno
incredibilmente pazzesco,
dove tu, mio amato,
hai incrinato,
quella mia gioia di vederti,
con misere parole
mi hai allontanato,
ergendo muri d'ipocrisia,
pietosa bugia,
violando la mia dignità
di donna.
Notte maledettamente bastarda,
lacrime su un cuscino
e dire a Dio che, nemmeno Lui
mi ama, se mi concede,
come sempre accade,
solo poco tempo per essere
felice
e molto tempo per soffrire.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Evelyn Di Maio il 02/02/2011 22:08
    Ho rivisto la mia rabbia, risentito la frustrazione di attimi infiniti in cui ti gela il cuore e riassaporato l'impotenza del poi... Grazie, è meravigliosa e altrettanto meravigliosamente è scritta.
  • Donato Delfin8 il 14/05/2009 12:53
    Bellissima
  • Anonimo il 11/05/2009 18:20
    Piaciuta.
  • Anonimo il 11/05/2009 18:04
    Grandissama Lory... descrizione sofferta e altamente poetica... bella!
  • Anna G. Mormina il 11/05/2009 16:04
    ... limmensa rabbia... tutto e tutti ci sono contro... è come in un temporale però, poi torna il sereno!... bravissima, come sempre!
  • Vincenzo Capitanucci il 11/05/2009 13:41
    Muri di pietra... muri assurdi... muri macigni... schiacciasassi.. in Amore..

    Bellissima... triste... struggente... poco tempo per essere...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0