PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Momentum (atto secondo)

(…) Sii tu, Spirito fiero
Mio spirito! Sii tu me, O impetuoso!
Conduci i miei sterili pensieri sull’Universo
Come foglie avvizzite per accelerare una rinascita!

E, con l’incanto di questo verso
Spargi, come da un focolare non estinto
Cenere e scintille, le mie parole tra gli uomini!
Sii attraverso le mie labbra alla terra assopita

La tromba di una profezia! O, vento,
Se l’inverno viene, può mai la Primavera essere ancora lontana?

Percy Bysshe Shelley, Ode al vento d’occidente
Pioggia autunnale,
Pioggia dolcissima
E languida,
Malinconia d'autunno,
Di un autunno
Che annuncia
L’arrivo di
Un altro inverno…

È bello pensare
Che, comunque vada,
Questa nostra esistenza,
Ancora una volta,
Assumerà
Un colore diverso!

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Floriano Crescitelli il 02/05/2011 23:13
    Rinnovamento talvolta neccessario e rigenerante
  • Anonimo il 13/05/2009 00:06
    Impianto classico e celebrativo per una bellissima ode alla speranza... che i colori dell'inverno d'incanto si vestano di nuove emozioni. Complimenti!
  • Anonimo il 12/05/2009 22:53
    bella!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0