accedi   |   crea nuovo account

Vivere

Ogni attimo che vivo
la mia mente vola nei pensieri
come un gabbiano sul mare
o una rondine che emigra
per poter al nido tornare.

E il mio pensiero vola
e vede paesi in guerra,
popoli esiliati, famiglie distrutte,
bambini che muoino di fame
senza il conforto di chi
li possa accarezzare.

E vedo gli esiliati
vivere in un paese straniero,
hanno da vivere, sono aiutati,
ma nei loro occhi leggo la solitudine,
la tristezza di essere emarginati,
schivati: "Sono stranieri."

E io voglio vivere per poterli aiutare
e tender loro la mia mano,
non sono ricco, non posso dar denaro,
ma finchè Dio mi permetterà di vivere
io li dovrò aiutare, diventare un amico,
un fratello per loro.

 

3
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 14/05/2009 17:19
    sensibilità ed umanità ti contradistinguono sempre. bravo
  • Ugo Mastrogiovanni il 14/05/2009 11:13
    La parola dell'uomo buono, onesto, testimone di quel degrado che lo angoscia e occupa la sua etica. Versi che trovano forma dai struggenti problemi dell’umanità.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0