PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

ER BISCOTTO

ER BISCOTTO


Quanno da piccolo da nonna mia annavo,
sempre curioso attorno io me guardavo.
Ogni tanto le facevo ‘na mi’ domanna,
così come l’estro a li piccoli le manna.

Se la discussione nun gliè confinferava,
scoteva le spalle e er cassettone spalancava.
Tirava da lì dentro un gran ber fagotto,
e poi me diceva: “ Tie, magnate un biscotto!”

Se penso alle persone che poi ho incontrate,
ed alle gran stupidità che ho ascortate.
Avrei voluto avè de nonna quer fagotto,
pe digliè : “Tie, magnate un biscotto!”

 

3
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 03/06/2012 08:16
    ... troppo simpatica
    questa poesia... e buono
    pure il biscotto!
    complimenti.

3 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0