PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

E poi.

Il quinto giorno, il più
importante per noi, il
giorno che scolpito nelle
sacre scritture diedero un
valore all’universo.
Tutto è importante, ma
quel giorno di un tempo
lontano, riemerge in
ogni istante ed in ogni
luogo diverso, nei secoli.
E adesso?
Adesso la vita esulta
dentro di noi, sprigiona
incantesimi e lunghi
attimi d’euforia, nella
speranza di raggiungere
l’eco della vittoria.
Adesso inizia la lunga
rincorsa, chi vive nella
ricchezza, chi vive nella
povertà, chi vive nella
gioia, chi vive nel
profondo dolore.
Non era questo che lui
voleva, non era questo
che aveva preparato per
noi, non era questo che
noi gli dovevamo.
E poi?
La luce, il silenzio, le
tenebre più cupe,
il caldo, il freddo, il
surreale che incombe
su di noi nel mistero
che avvolge l’ultimo
nostro giorno.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • nemo numan il 01/09/2009 04:41
    piaciuta
  • Giuseppe Bellanca il 17/05/2009 00:28
    grazie Augusto, Marcello, Floriana, Sophie, Loretta... grazie a tutti voi sono contento del vostro passaggio e dei vostri commenti grazie di cuore.
  • Marcello De Tullio il 15/05/2009 07:18
    bella, intensa, piacevole.
  • augusto villa il 15/05/2009 01:11
    Molto bella... Le tue chiuse.. poi... mi piacciono... Bravo!
  • Anonimo il 14/05/2009 23:20
    piaciuta Giuse...!
  • Anonimo il 14/05/2009 21:29
    mooolto bella!
  • loretta margherita citarei il 14/05/2009 21:03
    significativa questa tua piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0