PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Morta ---black anthology----

Morta
col sorriso sulle labbra
morta
con gli occhi appannati
sgranati
cerulei
accesi

Morta
nel terrore dell’odore
nel fiato mai più sospeso
abbandonata
all’asfalto
alla plastica rovente
al suono di campane
impazzite

Morta
dopo il vischio e l’alloro
dopo il fondo del bicchiere
dopo il rumore di passi
dopo lo sguardo
sarcastico
dopo la morte della mia
perdizione

Morta
col sorriso sulle labbra
la sigaretta accesa
i fiori bruciati
le ali perdute

Morta e mai sepolta
per aver voluto amare
per forza
quell’amore….

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • laura cuppone il 17/09/2009 20:03
    grazie dolce...

    Laura
  • Dolce Sorriso il 18/05/2009 13:33
    Laura...
    un abbraccio
  • laura cuppone il 17/05/2009 00:20
    mi sembra di vederti fare le facce, Daria..
    grazie dolce.
    Lau
  • laura cuppone il 17/05/2009 00:19
    Grazie Sarah,
    un saluto... forte!
    Laura
  • Anonimo il 16/05/2009 21:02
    la mia faccia ha fatto una faccia tipo non so... ma bellissima. fortissima. facciosissima
  • Sarah K. il 16/05/2009 19:57
    fortissima!!!
  • laura cuppone il 16/05/2009 15:35
    "se non fossi morta, non sarei qui a raccontarlo!"

    grazie loretta
    che faccia male a uno solo é già abbastanza...
    se si resta vivi ci si illude di poterlo essere per sempre...

    preferisco la morte rispettosa e pulita
    alla vita ambigua e inquinante.

    un abbraccio donna!

    Laura
  • loretta margherita citarei il 16/05/2009 12:58
    sensazione provata, cribbio se si sta male! rava
  • laura cuppone il 16/05/2009 11:33
    morte col sorriso...

    grazie
    ange

    Laura
  • Anonimo il 16/05/2009 01:10
    Uccide la negazione dell'essere
    l' estranietà a ciò che ci ha sfiorato
    l'egoismo stupra, senza pietà per il dolore...
    e l'amore trascina comunque, perchè chi ama, non potrà mai smettere di farlo,
    anche se questo logora e arde una parte del cuore e dell'anima
    ma vive grazie all'amore e al voler per forza amare...
    sei nel mio cuore
    Angelica
  • laura cuppone il 15/05/2009 23:53
    ci si guarda.. e non ci si vede...

    sarà lo specchio infranto
    o forse
    l'egoismo
    di una mano
    che si muove
    come la tua...
    senza mai più appartenere al tuo braccio...

    ciò che uccide non é la mancanza
    ma l'omissione
    dell'esistenza...

    grazie marcello

    Laura
  • Anonimo il 15/05/2009 23:49
    immagini forti che ti spaccano il cuore o come nel caso mio che condivido, quando un amore finisce è come se all'improvviso la strada che hai sempre percorso si aprisse sotto i tuoi piedi e tu precipitassi in un vortice senza uscita... e tu in questo buio ti maltratti e ti insulti perchè fondamentalmente tu ti senti colpevole. ma un amore finisce quando ci si guarda e non ci si vede quando la strada senza un perchè si interrompe in orribili silenzi.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0