PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La carrozza nera ( 24 aprile 2009)

Ho visto calare
le tue palpebre
come un sipario inceppato
dallo sgomento
nell'ultima scena...
dove il buio avvolge
il dramma del sole
che si ritrova singhiozzante
annaspando
nel circo degli orrori...
chi saprà comprendere
se oltre la bellezza
di un emozione
muore
il richiamo di amore...
inesorabile sentenza
di una libertà
che sogghigna
della sua malcelata verità...
trasparente di dolore
agli occhi
senza riflessi di stelle.
Quello che sogni
è proprio ciò
che si allontana
in evanescente presenza
ma forte e vivido pensiero...
lotti così per far si
che il tuo donare
l'espressione del cuore...
sia presente vissuto
di alba nascente
lungo lo spettrale viale
con echi di carrozze
che smuovono
nella loro oscura corsa
sul selciato dell'ottusità...
bandiere sbiadite di gioia
piantate nel fango
dal tramonto...
che scorre nella clessidra
dell'imprevedibilità..
con la sorpresa
del ritorno dell'arcobaleno.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Rik Forsenna il 18/05/2009 16:34
    Grazie Marcello & Loretta
  • loretta margherita citarei il 18/05/2009 06:10
    bella e suggestiva, sei sempre forte rik!
  • Anonimo il 18/05/2009 01:10
    Bellissima l'immagine della carrozza, quei pensieri tristi e malinconici che viaggiano
    dentro la nostra anima, tentano di annidarsi e di succhiare la linfa vitale, ma, poi, in questo viaggio c'è sempre la speranza di un arcobaleno...
  • Rik Forsenna il 18/05/2009 00:22
    grazie Laura... 1abbraccio!!!
  • lucia cecconello il 17/05/2009 23:16
    Molto bella.
  • laura cuppone il 17/05/2009 23:01
    stupenda Rick!!
    la sento.. la faccio "mia"..
    grazie per quest'emozione.

    Laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0