accedi   |   crea nuovo account

La freccia sacra (26 aprile 2009)

Il sibilo
di una freccia solitaria
imperversa
della sua lucida rabbia...
nel vento
delle rigogliose colline
che stordiscono
di morbido silenzio
con la loro regale maestosità.
Si inoltra la freccia solitaria
con vigore...
sognando sorprese
ripiene di magia e incanto...
quando il cielo sfiora la terra
di praterie celesti
avvolte da sorrisi di stelle
sotto la copiosa pioggia
del sole di giustizia.
La freccia solitaria
è un rasoio tagliente
di trasparente verità
che si cela di inquieta fragilità
per forare i crudeli intenti
di purezza...
nella sua misteriosa missione
verso la ricerca della visione
che suona
nella sinfonia ancestrale...
l'urlo disperato
di stelle imprigionate
da aborti di perfide regine.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Rik Forsenna il 01/10/2010 21:02
    Grazie Guido
  • GUIDO EDOARDO ORBELLI il 30/09/2010 15:58
    io penso che la freccia che si libra libera in cerca di giustizia sei tu.
    bravissimo Rik
    guido orbelli

    libertà vo cercando ch'è si cara come sa chi per lei vita rifiuta...
  • Rik Forsenna il 21/05/2009 19:53
    grazie a tutti voi x i bei commenti
  • Michelangelo Cervellera il 19/05/2009 22:51
    l'idea della freccia che cerca libertà e giustizia è molto bella, come la tua poesia.
    Michelangelo
  • Anonimo il 19/05/2009 14:42
    bella parabola esistenziale! la freccia come anima viaggiatrice di un uomo che cerca l'infinito!
  • loretta margherita citarei il 19/05/2009 13:40
    bellissima, sei grande rik

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0