PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Accorgersi...

Mi chiedono perché sono così
ma sono loro che decidono
le loro vite surgelate
che mi accecano
e mi tolgono il respiro

e io cerco di stare a passo
con la loro strada
ma cado in un buco infernale
e tutto brucia intorno a me
ma è solo realtà
non è incubo
solo realtà, la loro finzione
di cambiare le cose
di vivere
quello che mai potrà essere chiamato
essere vita

sprofondo, sempre scuse, rimandi
e faccio il loro gioco
nell' immensa rovina, le macerie ballano
perché questi raggi di mondo non vogliono
bagnarmi
accecarmi

orrore, paura di vivere
paura, perché tanto
io sbaglio sempre...

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 30/05/2009 15:30
    il mondo va avanti nella sua selvaggia incongruenza... e l'uomo che vuole riscoprirsi tale si devasta nella sua fragilità
  • Donato Delfin8 il 27/05/2009 01:49
    piaciuta.
  • Anonimo il 21/05/2009 21:46
    "orrore, paura di vivere
    paura, perché tanto
    io sbaglio sempre..."
    parole tristi... dolorose... ma nn sempre è così... molto toccante...


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0