username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Equilibri 1

Sono ancora
il tuo spettro preferito?
Ancora nebbia dissolvente nel tuo respiro?
Ancora la carezza tremante
nel tuo cuore?
Ancora il veleno bruciante nel
tuo scorrere?

Sangue mio
Amore mio

Le nostre mani
cosa stanno facendo?
Le nostre volontà
cosa vogliono da noi?

Equilibrio…

Onde e sabbia
fanno ruggine
vento consuma forme
tempo
accovacciato dietro finestre
scorgo appena
da fessure ancora aperte

Divora il mio cuore
ancora e ancora
ma non lasciar seccare al sole
questa rosa

Chiedo senza chiedere di più
mio signore
che il lampo m’incenerisca
e la pioggia mi trasporti
che il silenzio mi prenda
che il corvo s'alimenti

Attendo solo
che il mio spettro ritrovi
la luce che chiama a se
le anime senza pace
O solo…
Un tuo cenno
Sangue mio
e il rosso che macchi ancora
di blu
il mio stupore…

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

25 commenti:

  • Donato Delfin8 il 27/05/2009 02:36
    molto bella
  • augusto villa il 24/05/2009 22:05
    Da talpa a cozza... Devo considerarla una promozione?
    Gnegnegne!!!... Bula bula bula!!!
    ciao!
  • laura cuppone il 24/05/2009 16:14
    scemo!
    cozza!

    ciao!
  • augusto villa il 24/05/2009 14:51
    Seeeeeee!!!... Graie Augusto... ahahah... Oggi ho mangiato "l'impepata di Cozie)... Chi è talpa???
  • laura cuppone il 24/05/2009 10:09


    grazie marcello
    il sorriso é la mia umile risposta...

    Laura
  • Marcelllo Barbuscio il 24/05/2009 10:03
    Un amore viscerale e bellissimo... e poesia, come tutte quelle che ho letto, che ti incollano dalla prima parola all'ultima senza via di uscita... e vorresti che fossi tu il protagonista di cotanta ode. wwwoooaauuuMarcello
  • laura cuppone il 24/05/2009 00:38
    graie augustooooooooo
    baci
    Laura
  • augusto villa il 23/05/2009 13:05
    Che bella!!!
  • laura cuppone il 23/05/2009 01:59
    vincenzo... scura ma é l'ora!!!


    Laura
  • laura cuppone il 23/05/2009 01:58
    grazie vincensìzo d'averla mssa nelle preferite...

    bacio
    lau
  • laura cuppone il 23/05/2009 01:58
    bruno ti ringrazio di cuore

    Laura
  • laura cuppone il 23/05/2009 01:57
    grazie lucia.
    Laura
  • laura cuppone il 23/05/2009 01:57
    tks len

    Lau
  • lucia cecconello il 22/05/2009 23:32
    Piaciuta, brava.
  • Anonimo il 22/05/2009 23:02
    Bella.
  • Len Hart il 22/05/2009 20:33
    great!!!
  • laura cuppone il 22/05/2009 19:43
    grazie sophie
    ma certi equilibri non hanno
    equilibrio..


    Laura
  • Anonimo il 22/05/2009 19:22
    Bellissima. un equilibro difficile da mantenere... ma se lo si raggiunge.. è una vita intera
  • laura cuppone il 22/05/2009 18:24
    grazie infinite a tutti voi.

    Laura
  • Anonimo il 22/05/2009 16:17
    Bella.
  • loretta margherita citarei il 22/05/2009 14:45
    molto ben scritta, brava
  • Anonimo il 22/05/2009 13:09
    Equilibrio…

    Onde e sabbia
    fanno ruggine
    vento consuma forme
    tempo
    accovacciato dietro finestre
    scorgo appena
    da fessure ancora aperte

    Divora il mio cuore
    ancora e ancora


    Chiedo senza chiedere di più
    mio signore
    che il lampo m’incenerisca
    e la pioggia mi trasporti
    che il silenzio mi prenda
    che il corvo s'alimenti

    Attendo solo
    che il mio spettro ritrovi
    la luce che chiama a se
    le anime senza pace
    O solo…
    Un tuo cenno
    Sangue mio
    e il rosso che macchi ancora
    di blu
    il mio stupore…


    Piaciuti i versi sopra riportati (senza la rosa però: impoverisci gli altri versi)
    Un saluto
    Contessa Lara

    PS Molto apprezzato il "signore" scritto minuscolo -pr cui rif. ad un uomo mortale ma interpretabile anche come dio o semi-dio- che con il suo sangue blu macchia il tuo stupore: alta considerazione dell'amore, elevata a rango di re-Dio in terra...
  • Cinzia Gargiulo il 22/05/2009 12:12
    Non so perchè ma leggendo questa poesia mi sono venuti in mente Giulietta e Romeo... Bellissima!
    Baci...
  • Fabio Mancini il 22/05/2009 11:59
    Elementare, Watson! Scusa, Laura, se ti ho chiamata Watson. Volevo dire: semplice, ma efficace. La tua poesia ha un enelito di sensualità e frenata passione. Ma davvero le mani chiedono equilibrio? Le mie no! "Divora il mio cuore/ancora e ancora/ma non lasciar seccare al sole/questa rosa" La strofa più incantevole... Un romantico abbraccio. Fabio.
  • Anonimo il 22/05/2009 11:10
    Mio amore
    come posso rimanere impassibile davanti a questa richiesta...
    sentita fin nel profondo delle viscere.
    Attesa...
    un cenno
    intanto il sangue scorre forse macchiando quell'illusione che è frutto del nostro bisogno d'amare e d'amore infermo, ma capace di trasformare il buio in luce.
    Allora scorra pure quel sangue, che si trasformi anche in sangue nero o che si raffermi...
    tanto non saremo mai sole comunque
    mai...
    sempre per sempre comunque
    sempre per onore alla vita
    ti adoro
    bellissima
    ciao
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0