PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Stagioni.

Case ancora imbiancate
dalla neve fredda, venti
che scuotono le membra
pensierosi, cuori un po’
tristi, cuori un po’ allegri,
cieli grigi che lentamente
fanno intravedere una lieve
luminosità.
L’albero si veste giorno
dopo giorno del suo vestito
festoso, fiero del suo
portamento, felice di non
essere più nudo.
La ruota gira inarrestabile,
come le stagioni che non
si fermano mai, come l’uomo
che quando discende, aspetta
solo lo stimolo per risalire.
Così la primavera spinge il
tempo a rifiorire da stagioni
tristi e incupiti da eventi che
si rinnovano nel movimento
solare che ci controlla.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Donato Delfin8 il 27/05/2009 03:15
    bella
  • Anonimo il 26/05/2009 00:10
    moto perpetuo...
    bellissima Bepi!!!!
  • Giuseppe Bellanca il 23/05/2009 17:19
    Grazie a tutti della vostra presenza
  • Anna G. Mormina il 23/05/2009 13:32
    "L’albero si veste... felice di non essere più nudo."
    ... la primavera, il caldo, la bella stagione, ci stanno rallegrando un pò... e il movimento solare controlla anche le nostre emozioni...
    ... bella Giuseppe!
  • Anonimo il 22/05/2009 19:15
    Una speramza che continua... bravissimo!!!!
  • Aedo il 22/05/2009 16:14
    Il tempo muove la clessidra e noi osserviamo e viviamo, mentre gli anni scorrono...
    Ciao
    Ignazio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0