PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

champagne

Calde braccia
Avvolgono la mia schiena nuda
Mentre gli occhi si chiudono al presente

Champagne….

E l’anima balla nel passato
Quando vestita
Di rossa solitudine
Gridavo un tacito dolore
Alla pallida luna del tuo volto

Champagne...

Gli occhi si aprono
Oltre la spalla estranea
Ed ecco quella poltrona vuota
Vestita ancora del colore
Delle tue incertezze

Tace l’orchestra
E nel guardarmi intorno
Altro non vedo
Che il colore ubriaco
Dell’intera sala colma di tristezza

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Donato Delfin8 il 27/05/2009 23:31
    bella
  • Fabio Mancini il 26/05/2009 16:43
    Dolore vivido, senza compromessi. Su questo genere sei molto brava, aspetto di leggere qualcosa di più volatile e meno drammatico. Fabio.
  • Fred Marine il 26/05/2009 13:59
    Brindiamo a noi!
  • loretta margherita citarei il 26/05/2009 13:40
    il vuoto nell'anima e della soltitudine piaciuta
  • Anonimo il 26/05/2009 13:18
    atmosfera romantica per un canto di malinconia e di silenzio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0