PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Birre amare

Passami la mezza birra
Lo so che sono a stomaco vuoto
ma non è affar tuo il mio destino
Si pagheranno i danni per la troppa distrazione
e se questo vorrà dire un buco all'intestino
prenderò il tutto come semplice consacrazione

Il chiasso del traffico
il caos dei clacson
la morte in ogni angolo di strada
se pur sola colpa
d'una freccia non vista
Si, è sempre per questa caotica situazione
Le nostre vite ridotte a numeri
orari e produzione
Questo fiato sul collo
Quest'ansia di lavoro
animano i potenti
In questo mondo
la famiglia è solo per i finanzieri
Succhia vita per chi riesce
a stento a crearsela
È per quelli che predicano un po d'inventiva
gli si ricordi la diversità dell'essere
in tutti i suoi aspetti.

Una macchina può migliorarti la vita
Un telefono cellulare può salvarti la vita...

La tecnologia è la base del progresso
ma per godere di questa modernità
tutto bisogna pagare a caro prezzo
A pensare che in solo dieci giorni
la terra senza l'uomo andrebe in rovina
La fame di benessere per i soli viventi creati da dio
è riuscita a creare distruzione, aridità,
surriscaldamento, sovrabbuso dei beni naturali,
estinzione d'animali, uomini come pecore,
pecore contate in denari, scioglimento dei ghiacciai,
sovraffollamento di vivai, cibi scialbi,
CReazione d'astuta intelligenza,
annientamento d'umana coscienza

Si specula sulla parola anarchia
e forse han ragione a porla in cattiva luce
così d'aver paura della libertà d'essere se stessi
con il semplice rispetto per quel che l'uomo
nella sua singola partecipazione inventa e produce

Berrò un'altra mezza birra, mamma

12

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • aleks nightmare il 13/12/2009 12:13
    Davvero bella!!
  • stefano manca il 27/05/2009 15:45
    molto bella, mi dispiace per tuo padre... non vederla cosi sprecata la sua vita... il lavoro se fatto per se stessi è un tassello fondamentale per l'integrità dell'anima... cosi come la famiglia... è solo che queste strade sono galere... ti confondono... e noi siamo le vittime...
    questa poesia comunque traspira tutto il tuo affetto per lui... vi auguro che tutto vada per il meglio... ciao
  • loretta margherita citarei il 26/05/2009 15:49
    pensieri forti, rabbia piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0