PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Con gli occhi di un bambino.

Sorride tutto intorno a te,
la vita, il mondo,
sono un grande gioco.

I tuoi passi
teneri e incerti
fanno vibrare il cuore,
rendendo emozionante
vedere ciò che sai fare.

Tu, proprio tu,
che devi ancora imparare.

Grandi gioie e forti prove ti attendono,
eppure sei lì,
a godere del più bel regalo
che un padre può darti,
il suo sorriso.

Passa il tempo,
quasi sfiora i tuoi capelli,
e non ti rendi conto che ti cammina affianco...
e diventa storia.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Anonimo il 07/06/2011 18:44
    ... ed anche questo bambino diventa grande... bellissima
  • Tim Adrian Reed il 11/04/2011 19:59
    Quando penso alla mia infanzia, spesso penso che non sarò mai più capace di provare quella felicità incondizionata e quasi inconsapevole di allora... Quale ricchezza è l'esser bambini!
  • Anonimo il 21/10/2007 20:42
    Stupenda secondo me l'immagine del padre e del figlio che camminano l'uno accanto all'altro, l'uno nelle orme dell'altro. Troppo basso, secondo me, il voto medio;per me la poesia è da 10...
    A rileggerti...
  • Anonimo il 09/09/2007 11:49
    Molto dolci le immagini della tua poesia.. Bello sapere che il tempo che ti cammina accanto diviene storia di cui fai parte e che ti insegna a crescere e a fortificarti... Un bacio e un saluto!
  • sara rota il 29/06/2007 07:56
    Un padre che sorride felice ai traguardi che suo figlio raggiunge piano piano crescendo... bello.
  • luigi deluca il 28/04/2007 06:56
    il tempo passa e diventa storia, MI PIACE! Purchè poi abbiamo il coraggio del "ricordo" altrimenti la storia si trasforma in "leggenda", ciao, gigi
  • LAURA B. il 20/11/2006 21:37
    NONOSTANTE IL TEMPO SCORRA INESORABILE, NON DOVREMMO MAI SMETTERE DI CONCEDERCI DEI MOMENTI IN CUI GUARDIAMO IL MONDO CON GLI OCCHI DI UN BAMBINO... MI PIACE
  • Cinzia Coratelli il 04/10/2006 09:53
    La trovo semplice e profonda!
  • Antonio Pani il 06/09/2006 18:28
    Ti ringrazio per la tua annotazione, per me la poesia è bloccare un'immagine, un fremito, un'emozione, e provare ad esprimerli fissandoli per iscritto.
    Grazie di cuore. Ciao.
  • alberto accorsi il 06/09/2006 15:54
    penso che la poesia possa distinguersi dalla prosa anchè per una certa condensazione di significati, per un suo certo tasso di fatale ambiguità che mi pare manchi in questo tuo scritto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0