PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il mio mondo diverso.

Eccomi qui appoggiato
alla finestra, ma non
guardo la strada
quella è alle spalle.
L’equilibrio, ecco sì,
basta una piuma e
lui pende, sì,
pende da questa o
da quella parte.
È indefinito la parte
millesimale che
stabilisce il tuo essere,
sentimenti improponibili
alla luce del sole,
figura ancheggiante,
ma solo nella mente,
il perbenismo ti affoga,
l’essenza del tuo io
si nasconde,
amarti in silenzio
inebriarmi alla vista
del mio seno ed
immaginarlo diverso,
labbra lucide
una matita sugli occhi,
lo sguardo si abbassa
qualcosa non va
sentimenti che non
sbocciano mai,
la delusione nel cuore,
quella piuma ha scelto
il suo lato.
Sono sempre qui
appoggiato alla finestra,
guardo la strada,
il vostro mondo è lì,
dove passa la gente per bene,
che compra tutto
anche la diversità
che c'è in me.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Dolce Sorriso il 31/05/2009 22:31
    bravo!!!!
    Piaciuta
    smack
  • Donato Delfin8 il 28/05/2009 08:45
    bella
  • Anonimo il 28/05/2009 08:15
    fragile il baricentro del cuore... basta un soffio... una piuma... rotolano sentimenti dalla finestra... ma... nessuno compra se... nn vendi...
    bellissima!!!!
  • loretta margherita citarei il 27/05/2009 22:34
    forte, molto bella piaciutissime le ultime frasi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0