accedi   |   crea nuovo account

SAN VALENTINO.

Stridìo di freni
e i mitra sputarono palline
per la corona mai composta
del rosario nero

Al Capone ruotò la mano
come a rimpicciolire il mondo
mise il cappello a tegola
per pararsi da false lacrime
miste a sangue sorpreso
annusò una rosa rossa
dal profumo già spugna di morte
poi disse..
ognuno festeggia come vuole
con chi può... i miei ragazzi
hanno fatto ballare il tip tap
con elettricità alle ossa

Dalla radio
il governatore
con voce raggelante
...è il 14 febbraio
un giorno in elogio
alla sointonia dei cuori
ma da oggi il diavolo
inquina le memorie
questo nefasto evento
rischia di scalzare le armonie
lodate dal Santo
quel maledetto Italiano
ha creato il rovescio tetro
di medaglia all'amore
col rischio che in futuro
perderà priorità
a festa di coppia
che sempre più si sparano
non solo col pensiero
e.. il poeta dice
ci stiamo quasi arrivando
la storia dà sempre
la vittoria alle salme
----------------------------------
Da:Vetriolo
www. santhers. com

 

1
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0