accedi   |   crea nuovo account

.. primma o poi...

Napoli
città affatata,
addò a vita s'è fermata
dint'o suonno e na nuttata.
A città dè meraviglie,
comme e na figliola bella,
tutti ce fanno ll'ammore
ma nisciuno po' sa piglia.

Vedi Napoli e poi muori
dice chillu detto antico,
ma chi more overamente
n'ziem'o Core e stà città
è a signora "Dignità".

E appriess'o carro e muorto
e politici corrotti
sott'o braccio ai cammorristi;
e na banda e scugnizzielli,
cu e pistole sott'e scelle,
fann'a scorta a stì "signuri"
senza scuorno e senza onore.

È furiuso San Gennaro,
stà guardann'o funerale,
primma o poi se scucciarrà
e stà massa e scurnacchiati.

E allora sarrà o bello!

Mannarrà Pulecenella
a tirà stu capo n'terra.

Sarrà o jorno dò Giudizio!

Chi onesto e bravo è stato
na speranza e na risata.
Tutt'o riesto nu muntono
n'copp'e camion, fin'Acerra,
dint'o nuovo bruciatore.

Squagliarrà chella schifezza
ammiscata cu a mmunnezza

 

1
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 13/11/2014 12:55
    Devo dire che è un bel poetare davvero. Complimenti assai!

5 commenti:

  • Ezio Grieco il 17/09/2009 13:44
    ... ciao ragazzi, un grazie infinito.
    ezio grieco
  • Nadja Letizio il 17/09/2009 12:06
    ma chi more overamente
    n'ziem'o Core e stà città
    è a signora "Dignità".
    Quanto è bellaaaaaaa!!!!... Stupenda!
  • Anonimo il 03/06/2009 12:52
    Bellissima!!! Sfondo di speranza da non lasciare mai... bravò
  • Donato Delfin8 il 29/05/2009 20:49
    molto bella
  • loretta margherita citarei il 28/05/2009 20:09
    bellissima caro amico, impareggiabile quando scrivi in vernacolo, tieni a fantasia ma anche l'amarezza. bravissimo un bacio loretta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0