PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Spero che questo sia precario

Per quanto tu possa dividermi
alle diversità di un comune mortale
Distinguermi, innalzarmi
tra gli esseri unici e speciali
le distanze non ci aiuteranno
a varcar il confine
d'un futuro più audace
più confortevole
nelle distanze
che cattivi attimi
si risvegliano danzando
in passo lugubre
calpestando
sorrisi moribondi
come sempre... perfetti
giotto e punti regolari
al centro
Non cercavo te, ora
sola donna dei miei sogni
Vagavi con abito angelico
nei miei boschi incolti
A te, dato il lavoro
d'animatrice di lacrime

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0