PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lettera al mio amato amico

Quando ridi ti si forma una fossetta sulla guancia e si accentuano sottili linee d'espressione... non ho mai conosciuto una persona come te. Se dovessi andare via ti comprenderei, non ti vorrei meno bene per questo... ma mi mancherai. Ma a chi si ama si augura ogni bene, perciò sii felice, ama e lasciati amare, da chi ti ama... da chi ti ha amato. Ogni tanto pensaci, ciò mi basterà.
E dopo quell'attimo di gioia qualcosa in me si spegnerà. Rimarranno dei ricordi messi insieme, belli e meno belli, ci saranno quasi tutti.
Forse tutto questo non succederà, ma tu sarai l'anello mancante che teneva unite due persone, ora si guardano da lontano e tu... non puoi farci niente.
Verrai a trovarmi almeno una volta? O lasceresti tutto al Caso?
Se vuoi sono qui... se vuoi vengo da te... subito.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0