PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

il dio contadino

in questa notte
è una falce l luna
e taglia la notte,
grida un bambino nel sonno,
è rosso il tramonto,
vestito del sangue di cielo,
un uomo sorride nel buio,
alla tristezza, sorride,
sua complice amante.
è una falce di luna
che taglia il suo cuore,
è la mano di dio che impugna la luna,
tra stelle travestite da lucciole
la falce di luna cala senza nessuna pietà
sul filo d'erba che è il pensiero dell'uomo.
Si diverte il dio contadino.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Donato Delfin8 il 04/06/2009 08:30
    bella
  • Vincenzo Capitanucci il 30/05/2009 07:43
    Bellissima Cesare... grida un bambino... nel sonno... ed è già rosso sangue... il suo tramonto...

    Falciamo la luna... con ali ed occhi... di Falco... in un mare... di borotalco...
  • Anonimo il 30/05/2009 00:15
    piaciuta, molto bella
  • loretta margherita citarei il 29/05/2009 22:08
    molto bella bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0