PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

immensità clandestine

so

Il suono delle nuvole,
mentre i miei occhi
affogano nelle atmosfere azzurre,
è leggero come la luce
di un pianeta bambino.
Immensità clandestine
si snodano nelle vene del cielo
fino ad infuocare gli equilibri
del tempo.
Universi liquidi
si aggrappano sottovoce alla mia pelle.
Piccoli soli scivolano
nel fango
e interrompono il gioco di atomi
di un orizzonte estraneo.
In un frammento d'alba
scopro le gesta di ombre inesistenti
e l'imbarazzo di una stella
che cerca di cambiare direzione.
Un bagliore annusa il mio silenzio,
si rifugia tra i passi chiari
di una nuova dimensione,
graffia le brezze di un sogno,
strappa l'eco di un battito.
Inchiodato ad una scia
il mio destino incontra le gote
dell'eternità.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Sergio Fravolini il 08/08/2010 19:34
    "il suono delle nuvole" ...

    Sergio
  • Anonimo il 14/08/2009 01:45
    incontrar le gote dell'eternità ... stupenda immagine di chiusa!!!
  • Rocco Burtone il 08/07/2009 01:32
    Epocale, epicale, universale... troppo ale
  • Aedo il 17/06/2009 23:41
    La tua poesia ci dona emozioni fortissime. Complimenti!
    Ignazio
  • augusto villa il 16/06/2009 14:41
    Molto bella... Complimenti!
    Molto piaciuta anche la chiusa!!!
  • nicoletta spina il 06/06/2009 22:50
    Anche tu scrivi molto bene e susciti immagini, suoni e colori che inducono al ricercare nel sogno nuove emozioni. Bellissima poesia!
  • Cinzia Gargiulo il 06/06/2009 11:20
    Bellissima e ottima la chiusa.
    Un abbraccio...
  • loretta margherita citarei il 01/06/2009 22:44
    ben scritta apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0