accedi   |   crea nuovo account

zuppa di pesce in vicende amorose

Fu il mio primo amore
un giocoso delfino,
che mente, corpo e cuore
all'isola delle gioie segrete
mi fece approdare.
Troppo bello fu quel giocare,
mi lasciai andare
ma finì nella rete di un pescatore.
Poi paguri incontrai,
uomini che vivono in conchiglie.
di gamberi ne conobbi assai,
un passo avanti e due indietro,
uomini polipetti, uomini sirenetti
che cantano ed ammaliano
e mascherano bene i difetti.
Infiine arrivarono gli squali maledetti,
ottimi e furbi predatori,
che violarono
tutti i mie tesori.
Nel mio mare,
donna-onda -amore,
non è difficile navigare,
or che è cessata la tempesta,
dall'ultimo addio guarita,
torna il cuore a far festa
e Dio sia lodato
per il gabbiano innamorato.

 

2
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 01/02/2013 08:45
    ... molto particolare
    e direi succulenta
    brava...

6 commenti:

  • Donato Delfin8 il 04/06/2009 10:51
    bravissima LO
  • Anna G. Mormina il 02/06/2009 10:44
    ... in una 'fantastica' zuppa però ci stanno tutti molto bene ... quasi quasi mi faccio un be caciucco...

    ... piaciutissima, brava!
  • Vincenzo Capitanucci il 02/06/2009 07:42
    Dal delfino allo squalo... un itinerario zuppa... dove non mancano tenebrosi piselli... fino alla festa... di un gabbiano innamorato... anche lui vorace... ma con un cuore... alato... d'infinito Amore...

    Bellissima Lor... che zuppa... i tuoi tesori... sono inviolabili... donna-onda...
  • Anonimo il 01/06/2009 23:55
    notevole il paragone dell'amore e del mare... dà all'amore una collocazione più idilliaca che strizza l'occhio all'infinito... brava
  • Fabio Mancini il 01/06/2009 23:15
    Carina e sentimentale la chiusa. Dal corpo poesia, si evince una grande esperienza di cucina e palato fine per i bocconcini di pesce. Spiritosa composizione, dove stavolta ad emergere è una gradevole autoironia, ma elenca anche tante verità sugli uomini. Ancora una volta, confermi le tue grandi qualità di abile scrittrice. Un saluto di stima. Fabio.
  • Fernando Biondi il 01/06/2009 23:04
    occhio amica mia perchè anche i gabbiani sono predatori, comunque buon appetito a base di pesce e di amore, scherzando affetuosamente fer.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0