PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

esanime

Mille parole e suoni
scuotono la testa
mi lasciano in balia di brividi rarefatti
accuminati come aghi
e taglienti come spade
nello strazio mai scelto
continuano a comporre
il mosaico della sofferenza
Il silenzio è sempre più terrore
che s' incanala lungo la schiena
tremenda insurrezione del corpo
dolore incalzante
fisso nella scatola del giorno
oggetti che non credevo
esistessero...
e il rumore frenetico continua
per assuefarmi ed imporre
sempre di piu'
la sua volonta'.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 06/07/2014 05:15
    apprezzata.. complimenti.

3 commenti:

  • Anonimo il 02/03/2010 09:55
    Brividi rarefatti ed alcuni altri accostamenti, non mi piacciono molto. Discreta. Un caro saluto.
  • Anonimo il 05/06/2009 17:35
    silenzio paura di verità o risposta a fragilità umana?... rumore demone della quotidianità messaggero oscuro della realtà
  • loretta margherita citarei il 05/06/2009 15:37
    piaciuta, il silenzio a volte spaventa

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0