username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'uccello senza nido

Tra le bestie
è il più sfortunato!
Impegna tutta la vita
alla ricerca di un ricovero.
Lo cerca morbido,
caldo, umido
e accogliente.
A volte,
lo trova
ed è felice.
Ma è inquieto.
E comincia a muoversi,
nervoso,
su e giù... su e giù...
Tutto questo movimento,
gli è nocivo,
e poco dopo
si mette a vomitare,
ritrovandosi,
ancora una volta,
triste,
moscio
e sconsolato,
fuori
dal tanto desiderato
nido.
Per ricominciare,
tutto teso,
la sua ricerca
senza fine...

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anna G. Mormina il 07/06/2009 20:45
    ... proprio divertente!.. eh-eh-eh!
  • Vincenzo Capitanucci il 07/06/2009 08:43
    Una satira degna di Marziale... di Decimo Giunio Giovenale... sei in anticipo di quattro giorni... d'Annunziano...

    Piaciuta molto... tutto teso... mai pago...
  • Anonimo il 07/06/2009 00:52
    piaciuta... anche se l'aggettivo sfortunato mi sfugge... questo animale ha la più grande fortuna di questo mondo volare in cieli liberi senza barriere e confini
  • Anonimo il 07/06/2009 00:08
    hehehe... ma che razza di uccello è???
    si... divertente...
  • Donato Delfin8 il 06/06/2009 23:45
    Divertentissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0