PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Morgana

Spesso il bene di vivere ho incontrato:
era l’inganno d’amor sulla soglia,
pace d’incanto che al vivere invoglia
tenace, era il seren desiderato.

Male non seppi, fuor dal presagio
che nell’effimero il bene dimora:
era il saperla soltanto un’aurora
della notte, un miraggio, era il certo naufragio.


6/06/09 – alla mia fata morgana di maggio

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • grazia longo il 01/09/2009 21:36
    è proprio la magia dell'incertezza o peggio dell'inganno che genera il dubbio e la passione... apprezzo come tu sai...
  • Donato Delfin8 il 11/06/2009 12:47
    piaciuta
  • Aldo Occhipinti il 08/06/2009 14:14
  • Vincenzo Capitanucci il 08/06/2009 00:17
    Bellissima... Aldo... l'incanto d'Amor... al vivere invoglia...
    Combinazioni... pensa Aldo... ho scritto la mia fatamorgana... due ore fa... forse l'intitolerò Viviana... vedrò domani... anzi oggi...
    buona notte Aldo... c'è una luna splendida...
  • loretta margherita citarei il 07/06/2009 14:43
    scritta benissimo 5 stelle
  • Cinzia Gargiulo il 07/06/2009 13:32
    Piaciuta!!!
    Un abbraccio...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0