username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

I fiori di un mal primitivo

Sono il Figlio della sete

il Padre dell’arsura

la Madre di tutti gli esseri

dello spirito demoniaco
l’ancestrale luminoso fiore

coltivato
in un disperato caotico deserto

un gioco da nulla

nelle sabbie mobili
l’infinito lancinante soffocante dolore

cantante la gioia piovuta
d’esistere

nel Tutto Amore

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Alessandra Paparella il 01/09/2010 13:49
    Complimenti mi piace moltissimo, soprattutto l'allusione al "disperato deserto" dove fortunatamente io stessa mi ritrovo a vivere
  • Luca Lulleri il 01/10/2009 15:30
    questa è davvero bella!! complimenti!!
  • Anna G. Mormina il 08/06/2009 11:31
    ... fiori assetati d'amore mai ricevuto... ma felici d'esistere, comunque!
    ... Vincenzo, e bellissima!... bravissimo!!!!
  • Donato Delfin8 il 08/06/2009 09:11
    bellissima Vincè
  • Anonimo il 08/06/2009 07:15
    bello il tuo modo di descrivere crescita ciao salva.
  • loretta margherita citarei il 08/06/2009 05:54
    siamo tutti assetati di amore, alcuni fiori nascono nel deserto, aridità e mancanza d'amore non li dissetano, bellissima capitano

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0