accedi   |   crea nuovo account

Profumo d'amore

Cucchiaiate di tiglio sospese
Nell’aria di un Giugno tedioso
A piedi scalzi attraversato
Tra magnolie quasi sfiorite
Depredate da api affamate.
Nel volgersi la luce al monte
Con le rondini in baldoria
Tra le nubi arrossite di vergogna
È ancora troppo assolata
L’unica panchina tra le siepi.
Celato dal tronco d’un leccio
I rami ricurvi dal peso del tempo
Attendo i giovani amanti
Incuranti dei passanti distratti.
Sognano sul far della sera
Abbracciati dal raggio di luna
Cullati dal canto dei grilli
Una vita d’eterna passione
Espandendo profumo d’amore
Sotto l’ala di un gufo ingrigito.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Anonimo il 27/09/2009 01:27
    Parte l'immaginazione... accompagnata dalle parole di questi versi... il gufo ingrigito che osserva sornione i due giovani amanti..
    Bella
    Un bacio
    Dani
  • suzana Kuqi il 01/07/2009 22:07
    Bellissima
  • Rocco Burtone il 26/06/2009 14:56
    Bravo. Ho letto che sei di UD... anch'io. Ciao
  • Anonimo il 16/06/2009 20:25
    Che dolce visione... bellissima
  • Donato Delfin8 il 15/06/2009 11:51
    bravissimo come sempre
  • Cinzia Gargiulo il 08/06/2009 22:00
    Bellissima!
    Un abbraccio...
  • marcella vitelli il 08/06/2009 14:41
    Bellissima. Concordo pienamente con Loretta... hai dipinto versi bellissimi. Ciao. Marcella
  • loretta margherita citarei il 08/06/2009 14:11
    tu non hai scritto una poesia ma dipinto su carta dei versi bellissimi, basta chiudere gli occhi e ci si immagina la scena 5 stelle bravissimo come sempre

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0