username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

vita

gh’è ‘n àlbera sgaùsa
via ‘n lònga ‘l rìo che sgrìfa
e ‘n qoei sò braci séchi
par qoàsi fenì ‘l viaç

sui rami na cioìta
a cantàrghe la corona
coi òci söi davèrti
sgrìsol de lònghe nòt

la Fèršena rabiósa
ghe dà l’àqoa santèl
e i sgói de föie gialde
par fiori al sò destìn

vardando ‘n mèz ai saši
la ciòca ‘ncor la spénge
dói gème su ‘n na pòla
le sò raìs che scàlza

ciùta ‘n schiràt spavènt
vardando l’arbol strac’
pòlsa par na pavèla
color de arcobalén

domàn creserà ‘n ram
benèl de vita növa
vesìna al témbel roš
giàga del cant dei merli

 

0
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 12/11/2016 02:05
    apprezzata... ccomplimenti.

5 commenti:

  • Anonimo il 14/02/2010 18:32
    Io sono genovese e capisco all'incirca tutti i dialetti del nord. Fatta eccezzione del Valdolstano che è un francese incomprensibile. Bella poesia.
  • Don Pompeo Mongiello il 04/10/2009 21:05
    Sono d'accordo. Bravo
  • Giuliano Natali (Diaolin) il 29/07/2009 22:12
    c'è un pioppo cavo
    vicino al ruscello che graffia
    vedendo le sue braccia rinsecchite
    sembra quasi abbia finito la sua storia

    sui rami una civetta
    gli canta la corona
    con i suoi occhi aperti
    brivido su notti infinite

    la Fersina arrabbiata
    gli dà l'acqua santa
    e il volo delle gialle foglie
    sembra un fiore sul suo destino

    osservando meglio, tra i sassi
    il ceppo vive ancora
    due gemme su un virgulto
    e le sue radici che incalzano

    appare uno scoiattolo timido
    osservando l'albero stanco
    culla per una farfalla
    colore di arcobaleno

    domani crescerà un ramo
    cesto di nuova vita
    vicina al sorbo, rosso
    nido del canto dei merli

    è una traduzione secca e letterale
    il significato del tutto è che anche da ciò che sembra morire rinascerà una vita
  • Giuliano Natali (Diaolin) il 29/07/2009 22:03
    Non si tratta di mantenere tradizioni, è semplicemente il modo più naturale per esprimere i miei pensieri. Uso il mio dialetto per raccontare pensieri di oggi.
    Se vuoi posso anche tradurre...
  • Anonimo il 29/07/2009 16:56
    Mi piacerebbe poter capire. E comunque è sempre piacevole leggere qualcosa che va di contro tendenza alla globalizzazione. Mantenere una tradizione è forse la cosa più sicura da fare in un mondo che progredisce soltanto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0