PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

attesa

L’attesa di un arrivo,
l’arrivo di un tempo disposto a scorrere
per un’anima irrequieta,
dispersa tra memorie e pensieri.

Resto immobile, priva di aria
Nei sinceri battiti del mio peggior nemico.
Il nemico per cui vivere e morire
Nelle torbide pene.

Corre, fugge via veloce come un temporale
L’immagine che tanto si brama.
Una fresca rosa, gettata nel lago delle dimenticanze,
Resta sulla superficie della speranza,
lasciandosi trasportare dalla corrente dei ricordi.

La pioggia copre il pianto di quel fiore
E il cielo abbraccia la sua struggente delusione,
mentre il veleno della gelosia
corrode la sua volontà di agire.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 08/10/2009 05:54
    Poesia molto delicata e bella, veramente molto bella... Che suona e risuona... Molto piaciuta, hai creato un dipinto nel mio cuore quando l'ho letta ed io ne ho creato visione.. grazie...
  • zay lombardi il 10/06/2009 23:40
    graziee=)... bè sì... quando l'ho scritta avevo proprio voglia di urlare al mondo quello che provo...
  • Anonimo il 10/06/2009 00:20
    suggestivo grido di dolore... piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0