username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

35 Anni

Mi piace immaginare la vita come il sentiero di una villa in Toscana.
La strada, in collina, è sinuosa e delineata. Intorno ci sono fiori e prati verdeggianti.
La bambina, al suo ritorno da scuola, con il suo cesto, è giunta al cancello. Lo oltrepassa.
A metà percorso, si è fermata. La strada è in salita e il sole è molto forte.
La bambina sosta un po’ e vuole recuperare le sue forze.
Riprende, poi, il cammino; un solo pensiero: tornare a casa dove l’aspettano.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • angela testa il 20/03/2011 02:05
    scrivere bella sarebbe troppo poco...
  • clem ros il 11/05/2010 09:56
    Evidentemente la bambina è felice di tornare a casa, ci sta bene, adora la sua famigli.
    Brava da un senso di pacata dolcezza.
  • Salvatore Ferranti il 21/10/2009 11:04
    molto bella
  • Anonimo il 10/06/2009 00:07
    piaciuta per delicatezza

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0