accedi   |   crea nuovo account

Tutto è morte

Fumi di scarico invadono l'aria
gia satura,
di qualsiasi veleno,
di qualsiasi progresso

saltano gli uomini, che non hanno libertà
unico padrone è l'orologio
e la carta di variao tipo
che gira in tutta questa europa
unita da loro

ma non si sa il motivo


Automobili, tram, pullman
un segmento meccanico in continuo
movimento, carri-vagone
carri-bestiame, non per
animali

Le banche crollano, dentro e fuori
i poveri si strappano i pochi stracci
che coprono il corpo venduto
alle fameliche multinazionali

Ogm inseriti nei feti di donne incoscienti
pronte a creare mostri stupratori
di vita
mostruosi esseri volanti
ma con sembianze da pesci
con sembianze che non riconducono a niente
a nulla di bene

ecco cosa hai fatto, maligno
impavido sostenitore del profitto
dello sfruttamento selvaggio
dell'odiata risalita nazionale

Tutto è morto, anche se non sembra
perche' grazie alla sua droga
vediamo paradisi in discariche di melma
vomito sulle nostre scarpe
sudore che ci costringe.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 12/06/2009 02:05
    Una coscienza di morte... aleggia sul mondo... è meglio dire incoscienza... per uno sfrenato profitto di pochi... cancri... malattie... morte... povertà... per il resto dell'umanità...
    lagher umani... lagher zootecnici...
    Bravissimo Aleks... tutto è morte...
  • Anonimo il 12/06/2009 00:08
    immagini scagliate a raffica, gettate sul perbenismo dei moralisti ad ogni costo... volutamente pesanti come macigni che strozzano una via di fuga... urla di rabbia repressa per celebrare il necrologio dell'uomo... ormai creatura di plastica in una realtà allo sfacelo
  • loretta margherita citarei il 11/06/2009 19:21
    forti verità e crude

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0