PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Adele Arrabbiata

Quando fai l’arrabbiata
sei un tesoro!
Le mie mani
corrono su di te
e il tuo corpo
vibra di voglia,
come le corde di una chitarra,
sotto le dita di un esperto musicista...
Vorresti strapparmi i vestiti di dosso,
Ma non puoi...
Devi fare l’arrabbiata!
Lei mie labbra cercano le tue,
serrate...
mentre vorrebbero aprirsi
e venire incontro alle mie...
insieme alla tua lingua...
Ma non puoi...
Devi fare l’arrabbiata!
Il tuo sesso è umido
e dischiuso
al piacere...
come un fiore al primo sole...
preda della mia stessa voglia...
Vorresti gridare
il tuo desiderio...
la tua voglia
di sentirmi dentro di te...
Ma non puoi...
Devi fare l’arrabbiata!
I nostri corpi si fondono
e il tuo
viene incontro al mio...
Ma lotti
contro questo impulso naturale...
anche se vorresti sincronizzare
i tuoi movimenti con i miei...
per godere della nostra voglia...
che è forte
come il primo giorno
in cui sei stata
mia...
Ma non puoi...
Devi fare l’arrabbiata!
La mia lingua
ti strappa brividi
di piacere,
fino a portarti al vertice di esso...
ma neghi,
mentre godi,
di godere...
... Devi fare l’arrabbiata!

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 14/06/2009 05:44
    a tinte forti ma gradevole
  • Vincenzo Capitanucci il 14/06/2009 02:24
    Nel tuo stile... Dannunziano... in questo d'Annunzio d'oggi... godente... al massimo è splendida...

    Vertici di s-esso... arrabbiati...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0