accedi   |   crea nuovo account

il ragazzo e la stele

Questa notte sorella
vienimi accanto
come una stella
che brucia in un pianto
immenso,
fammi tuo!
Mi dici parole mai ascoltate,
mi scrivi versi immersi
nel senso
che ho in me.
Mi guidi a scoprire simboli
nell'oscura caverna del tutto.
Mi parli di barche che lottano
contro la furia dei marosi
o di un viaggio
senza ritorno
in un mondo
di distese innevate. Sì, tutti gelosi,
questa notte sorella!
Mi racconti un'altra storiella
così che possa perder la rotta
un'altra volta
tra le note,
i profumi
e la carne.
Fammi tuo!
Sfrutta tutte le carte
e con linee di fuoco tracciane
piste
verso
quello
che
è
il
.
.
.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 07/05/2011 15:33
  • rocca paolo il 15/06/2009 01:37
    molto bella e con un particolare finale grafico!!!!
  • Anonimo il 14/06/2009 22:48
    una poesia che si differenzia dalle altre per un'atmosfera di malinconica speranza... una favola in cui l'essere umano si china d'innanzi all'infinito... implora di intraprendere un viaggio alla riscoperta di simboli che a lui appartengono... la voglia di cavalcare le stelle e di leggere in essa la propria essenza...
  • Fiscanto. il 14/06/2009 22:04
    bellissima e anche ben impostata graficamente! BRAVO!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0