username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Agonia...

Non gettare al caso
il tuo sguardo su di me
non calpestare
il mio viale benedetto a rose
non spendere preziosi amorevoli pensieri
né alla mia luce
né alla corona


Non sperare di sapere
cosa si agita nel mio stomaco e nella mente
né lontanamente pregare per la mia anima
di gesso
né mai più di vedere
il velo cremisi dei miei occhi


Nemmeno la morte
mi hai voluto dare
quella che avrebbe tenuto in vita
sanguinante il mio cuore
quella che avrebbe tagliato la testa
al maledetto desiderio
e che avrebbe donato un vero sempre
al mio mai

Allora io
donerò a te ciò che ora
mi cresce dentro
ciò che ora è dominio delle mie notti…
Il limbo del Silenzio
L’Agonia
dello spettro di un riflesso
così comprenderai come si muore
di mai
senza morire
così avremo un altro posto
marchiato a fuoco
nel petto e il ventre
un posto
solo nostro
la morte del
niente …

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Salvatore Ferranti il 19/10/2009 10:12
    UNA POESIA molto dura e molto dolce nello steso tempo... mi piace
  • Anonimo il 18/06/2009 15:24
    "un vero sempre al mio mai"... è vero si muore di mai. i mai sono una specie di malattia. i mai sono una cosa seria. bellissima. come sempre sei super. daria
  • Anonimo il 18/06/2009 15:24
    "un vero sempre al mio mai"... è vero si muore di mai. i mai sono una specie di malattia. i mai sono una cosa seria. bellissima. come sempre sei super. daria
  • Anonimo il 17/06/2009 16:56
    mi piace il contenuto della poesia, ma preferisco un linguaggio più semplice.
    sono una voce fuori dal coro, mi rendo conto, ma è ciò che penso.
  • Dolce Sorriso il 16/06/2009 22:19
    sono daccordo con ognuno di loro
    bravissima Laura
    tvb
  • Fernando Biondi il 16/06/2009 21:24
    l'amore a volte diventa anche vendetta, bellissima poesia decisa diretta, bravissima, ma non c'è che dire sei sempre pronta a bacchettare, un abbraccio fernando
  • Michelangelo Cervellera il 16/06/2009 20:37
    Chi ama tanto muore del niente, di un niente.
    Poderosa la scrittura, versi che spesso si avvicinano al mio pensare, parole che non so scrivere con la tua maestria ma che sento mie.
    Un bacio,
    Michelangelo
  • Anonimo il 16/06/2009 17:50
    Una forza inarrestabile, un dolore tale che non si può sentire pena la morte...
    Incredibile come sempre...
    Un abbraccio forte, fatina!
  • Anonimo il 16/06/2009 16:30
    Bella.
  • Anonimo il 16/06/2009 14:21
    Morte del niente...
    com'è possibile per chi è nata per amare morire del niente...
    gli altri alla fine soccomberanno senza quel posto, che comunque rimane marchiato a fuoco sempre per sempre comunque.
    Bellissima e dolorosissima...
    T A
    Angelica
  • loretta margherita citarei il 16/06/2009 13:38
    5 stelle mi trasmetti forti emozioni
  • augusto villa il 16/06/2009 13:12
    Intensamente dolorosa... Bella e scritta bene... La chiusa... un pugno nello stomaco... Molto bella!!! ... Smacckettone!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0