PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La lente appannata ( 6 maggio 2009)

Non sempre uno schermo
protegge
l'intimità a te stesso...
è come se vedessi oltre
solo il tuo dolore
sapendo bene che i tuoi occhi
hanno smarrito la bellezza
del volto della gioia...
immagini
quello che non è visibile
come se risaltasse
dal misero nascondiglio
nella sua opacità...
un pensiero sporco di ruggine
e schiaffeggiato di delusione
che vede ombre
anche se il sole si insinua
nella sua visione.
Uno specchio traditore
che riflette quello
che non vorresti più provare...
ma ti perseguita costante
con infamia e freddezza...
è l'ora però che acqua pura
attinga dalle tue mani
il miracolo di una carezza
e la luce della forza...
quando il cuore si apre
e diffonde con il suo urlo...
l'eco di un emozione.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Rik Forsenna il 17/06/2009 14:10
    grazie di cuore a tutti voi x i commenti
  • Annamaria Ribuk il 17/06/2009 13:04
    stupenda... solo il tuo cuore può "sentire"... grande Rik!!!!!!
    Ann
  • Anonimo il 17/06/2009 11:30
    concetti condivisibilissimi... bravo... come sempre
  • loretta margherita citarei il 17/06/2009 05:48
    5 stelle rik, sei grande
  • Anonimo il 17/06/2009 01:28
    bravissimo mi regali sempre emozioni
  • Giuseppe Bellanca il 17/06/2009 00:03
    Intensa, carica di sensazioni ed emozioni... piaciuta. ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0