accedi   |   crea nuovo account

maledetta compagna

Ti rendo la vita magnificamente complicata,
gioco con il mio stesso inganno,
con quella che fu la tua curiosita'.
Non ho nome e neppure indirizzo
vivo in paesi e citta'
approfittando della noia, della realta',
sono la compagna che non tradisce mai,
non ho sesso e non voglio amore,
non ho viso e nemmeno cuore.
Rendo la tua vita inconcludente,
mentre tu stupido non pensi più a niente
e non ti accorgi di quanto io faccia male.
Sono cio' di cui non puoi più fare a meno,
sono la tua dipendenza,
ho ucciso completamente la tua coscienza,
non ho anima, non ho colore
saro' l'ombra del tuo malumore.
Mi hai conosciuto su quella panchina
e non ti preoccupare ti staro' sempre vicina,
saro' la tua condanna, la tua delizia,
mi sento un po' assassina, piena di vanita'
ti accompagnero' dove tu vorrai
ti stringero' la mano ma senza amore
saro' il motivo dei tuoi sbagli,
saro' l'unica di cui non potrai fidarti.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 14/02/2010 22:22
    Maledetta compagna è anche la causa che porta una persona a drogarsi. La sindrome da disadattamento, l'emarginazione. Bastava che dicessi la solitudine che abbraccia tutti i disagi. Piaciuta.
  • Cinzia Gargiulo il 25/06/2009 08:12
    Sì perciò particolare... la droga personoficata che pensa o parla... e non ha alcuna coscienza, distrugge e basta quasi felice di mietere tante vittime...
    Ribadisco, mi piace!...
    A presto!...
  • rocca paolo il 25/06/2009 00:01
    È quello che la droga(maledetta)dice e pensa...
  • Cinzia Gargiulo il 24/06/2009 15:34
    Molto particolare!
    Piaciuta!
    Ciao...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0