PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Stella.

Silenziosa scende
la sera
il mio cuore
che si dispera,
vedo scorrere
in pochi momenti
gli innumerevoli
insegnamenti.
Sorrido pensando a
com’era bello
quando mi parlavi
seduto su uno sgabello
ed io che pendevo
dalle tue labbra
crescevo dolcemente
nella speranza.
Tutto era vero
intorno a me
anche quel seme
che era dentro di me,
cresciuto nel tempo
ma splendidamente
adesso è con me
serenamente.
Di colpo rivedo la sera,
triste malinconica
vuota e infelice,
la tua vita che sfugge,
la mano che si distacca,
il mio cuore trafitto
da un immenso dolore.
Guardo lassù nel cielo
sempre più blu,
sguardo vuoto, spento
impotente da questa vita che
non ti avrà più,
giro gli occhi
scende una lacrima
vedo brillare
la tua dolce stella
la speranza che
si accende di
averti per sempre
nel cuore
e nella mente.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 04/05/2014 05:31
    molto apprezzata... complimenti.

3 commenti:

  • afryka *°*° il 26/12/2009 18:23
    bellissima, coinvolgente, mi sono tornati in mente tanti ricordi... coinvolta, l'ho sentita!
  • Anonimo il 19/06/2009 16:09
    molto tenera nel suo ricordo... stella che mai si spegne...
    bravo Giuse...
  • marco belli il 17/06/2009 23:28
    molto bella... bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0