PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ossido

Non posso parlare
La mia mente è vuota
E'un salone che amplifica i suoni
Un deserto che irrita le mie labbra
Il mio cuore non mi ascolta
Preferisce continuare
Batte
Batte
Sempre più piano
Posso sentire le vene che cigolano
ricoperte di acida ruggine

 

0
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 02/09/2012 08:49
    ... ad effetto gli ultimi
    due versi,
    complimenti..

5 commenti:

  • Anonimo il 21/05/2010 10:12
    Un corpo che appare macchina, e l'anima che soffoca in uno spazio sin troppo grande. Ben scritta, rapida ed efficace. Mi aspettavo però una battuta finale
  • Raffaele Giugliano il 02/11/2009 19:02
    Ci leggo una profonda sofferenza, ma nonstante l'arsura delle labbra, e il vuoto della mente, io continuo a parteggiare per il cuore, e a sperare che continui a battere fino al giorno in cui una dolce sinfonia riempia la mente e una sorsata di acqua sorgiva rinfreschi le labbra.
  • Ettore Smith il 04/08/2009 13:39
    una poesia molto carina
  • antonio castaldo il 18/06/2009 14:18
    io spero di essere il salone che amplifica il tuo arrivo... BENVENUTA!
    poi però ci aggiungo... concordo... con molto bella. complimenti! kiss
  • Anonimo il 18/06/2009 10:35
    .. momenti.. decisioni.. delusioni, passi da contiere.. tristezza
    ci sommergono.. trascinandoci giu.. Ma il cuore batte.. e batte
    e ritorno il segno.. la parola..
    molto bella
    Aurora

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0