PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

e poi...

Il suo mantello avvolgeva
anima e spirito
tenebre e luce
sul soffitto
il riflesso
di ciò che non è

la domenica crollava nei cannoni
dei piaceri perversi dello stupore


rotolano le gomme
dei camion in fiamme
e il suo viso
spento e deforme
sorrideva...

almeno per una volta


le croci del cristo
comandavano la ragione
e gli anatemi di satana
scoraggiavano
il papa
in favore di una scimmia

Liberta' di pensiero
su carte di poco conto
conti costi e posti
uguali

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 26/05/2011 18:59
  • Anonimo il 21/06/2009 22:59
    almeno cerchi qualche cosa di nuovo. non male.
  • Anonimo il 18/06/2009 18:03
    strane sensazioni che ti rovesciano l'anima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0