PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Una sera come tante

Una sera come tante,
me ne andavo con gli amici.
Un ricordo ormai distante,
i giorni miei felici.

Ti ho vista in quella macchina,
il mio cuore si è incendiato.
Non pensavo la mattina,
alla sera innamorato.

Poi ballare fianco a fianco.
Io pieno di incertezze.
Arrampicato sopra un banco,
ammirar le tue bellezze.

Poi la sbornia traditrice,
io provavo la vergogna,
tu per me prima attrice,
mi sentivo una fogna.

E contare i minuti,
per vederti nuovamente,
i dolori ormai smarriti,
tu danzavi nella mente.

Ora che siamo una coppia
ogni volta che ti chiamo,
il mio cuore quasi scoppia,
riesco a dirti solo ti amo.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Argeta Brozi il 21/08/2006 11:35
    Ti ho detto che non apprezzo molto le rime, ma con questa ti sei un po' sollevato.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0